Normative

Normative

La ditta SAMIT SNC è iscritta al Portale della regione Lombardia CURIT che aggiorniamo quotidianamente per offrire al Cliente un servizio costante e puntiglioso anche dal punto di vista normativo.

Detrazioni 65%

  • Le Detrazioni Fiscali per l'installazione di una caldaia a condensazione

    Il Decreto Legge 22 Giugno 2012 n. 83 "Misure urgenti per la crescita del Paese" (detto anche Decreto Sviluppo), convertito dalla Legge 7 Agosto n.134, ha prorogato sino al 30 giugno 2013 la possibilità di detrarre dall'imposta il 55% delle spese sostenute dal contribuente relative:
    - alla sostituzione di impianti di climatizzazione con impianti dotati di caldaie a condensazione e alla contestuale messa a punto del sistema di distribuzione;
    - all'installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici, industriali e per piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università.

    Il D.L. 4 giugno 2013 n. 63 "Disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE, sulla prestazione energetica nell'edilizia, nonchè altre disposizioni in materia di coesione sociale", ha innalzato la percentuale di detrazione dal 55% al 65% e ha prorogato l'agevolazione al 31 dicembre 2013 per i privati, e al 30 giugno 2014 per interventi sulle parti comuni dei condomini o su tutte le unità immobiliari del condominio.
    La Legge 27 dicembre 2013 n. 147 (Legge di Stabilità 2014) ha disposto quanto segue:
    - proroga fino al 31/12/2014 della detrazione fiscale del 65% (restano invariati i limiti di spesa in vigore, differenziati a seconda delle tipologie di intervento);
    - dal 01/01/2015 al 31/12/2015 la detrazione scenderà al 50%, con gli stessi limiti di spesa;
    - dal 01/01/2016 la detrazione scenderà al 36%, allineandosi a quella per gli interventi di ristrutturazione edilizia, sempre con gli stessi limiti di spesa.

    Per la riqualificazione energetica delle parti comuni di edifici condominiali, i termini sono i seguenti:
    - proroga fino al 30/06/2015 della detrazione fiscale del 65% (restano invariati i limiti di spesa in vigore, differenziati a seconda delle tipologie di intervento);
    - dal 30/06/2015 al 30/06/2016 la detrazione scenderà al 50%, con gli stessi limiti di spesa;
    - dal 01/07/2016 la detrazione scenderà al 36%, allineandosi a quella per gli interventi di ristrutturazione edilizia, sempre con gli stessi limiti di spesa.

  • Come funziona l'agevolazione?

    Sostituzione della Caldaia con una caldaia a Condensazione

    A partire dal 1° gennaio 2009, chiunque decida di sostituire gli impianti di climatizzazione con impianti dotati di caldaie a condensazione e alla contestuale messa a punto del sistema di distribuzione, beneficia di una detrazione del 55% delle spese sostenute da ripartire in quote annuali di pari importo e fino ad un massimo di 30.000 euro (spesa massima 54.545 euro).

    La Legge 13 dicembre 2010 n. 220 ha portato da 5 a 10 anni il periodo di detrazione delle spese. Il D.L. 63/13 ha innalzato la percentuale di detrazione dal 55% al 65%.

    Installazione di Pannelli Solari

    A partire dal 1° gennaio 2009, chiunque decida di installare pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici, industriali e per piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università beneficia di una detrazione del 55% delle spese sostenute da ripartire in quote annuali di pari importo e fino ad un massimo di 60.000 euro (spesa massima 109.090 euro).

    La Legge 13 dicembre 2010 n. 220 ha portato da 5 a 10 anni il periodo di detrazione delle spese. Il D.L. 63/13 ha innalzato la percentuale di detrazione dal 55% al 65%.

  • Chi può beneficiare dell'incentivo?

    Possono beneficiare della detrazione del 65% persone fisiche, professionisti, società e imprese, siano essi residenti che non residenti.

  • Edifici interessati

    La detrazione del 65% spetta ai soggetti che sostengono le spese sugli edifici esistenti, su parti di edifici esistenti, o su unità immobiliari esistenti, di qualsiasi categoria catastale (anche rurali) siano essi:
    - di proprietà;
    - detenuti a seguito di contratti di affitto, comodato, usufrutto, leasing, nuda proprietà;
    - immobili in leasing: l'agevolazione spetta all'utilizzatore.
    sono inclusi anche i condomini, ma limitatamente alle parti comuni.

  • Quali interventi riconosce il fisco?

    Le spese per le quali spetta la detrazione del 65% sono:

    - smontaggio e dismissione dell'impianto di climatizzazione invernale esistente, parziale o totale; fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche; opere idrauliche e murarie necessarie per la sostituzione a regola d'arte di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione. Negli interventi ammissibili sono compresi, oltre a quelli relativi al generatore di calore, anche gli eventuali interventi sulla rete di distribuzione, sui sistemi di trattamento dell'acqua, sui dispositivi di controllo e regolazione nonché sui sistemi di emissione; Nel caso di pannelli solari: fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche, nonché delle opere idrauliche e murarie necessarie per la realizzazione a regola d'arte di impianti solari termici organicamente collegati alle utenze, anche in integrazione con impianti di riscaldamento. Sia per le caldaie a condensazione che per i pannelli solari termici rientrano nelle spese detraibili anche le prestazioni professionali, compresa la redazione dell'attestato di certificazione/qualificazione energetica (solo per le caldaie).

  • Come si fa a richiedere la detrazione del 65%?

    Per ottenere l'agevolazione, i contribuenti che acquistano caldaie a condensazione o pannelli solari termici Beretta, dovranno richiedere l'asseverazione del tecnico abilitato che attesti la rispondenza degli interventi ai requisiti richiesti dal decreto. Per le caldaie con potenza < 100 kW e per i pannelli solari, asseverazione può essere sostituita da una dichiarazione del costruttore dei prodotti.

  • Chi è il tecnico abilitato?

    Ingegneri, architetti, geometri, periti industriali, dottori agronomi, dottori forestali e periti agrari abilitati alla progettazione di edifici ed impianti e iscritti ai relativi ordini professionali. Per l'attestato di Certificazione energetica ove in vigore, saranno le singole Regioni ad indicare le figure abilitate.

  • Spedizione della documentazione all'Enea

    La documentazione relativa alle spese sostenute deve essere inviata all'Enea,entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

    - via telematica, attraverso il sito internet www.acs.enea.it, dal quale si ottiene una ricevuta informatica

    A seguito dell'approvazione del D.L. n. 185/2008, a decorrere dal 1° gennaio 2009, deve essere inviata all'Agenzia delle entrate una comunicazione utilizzando l'apposito modello approvato con Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate del 6 maggio 2009. L'obbligo riguarda SOLTANTO i contribuenti i cui lavori terminano oltre l'anno in cui sono iniziati.

  • Come deve essere effettuato il pagamento?

    Il pagamento delle spese deve essere effettuato:

    A) Per persone fisiche, enti e soggetti di cui all'articolo 5 TUIR non titolari di reddito d'impresa, tramite bonifico bancario o postale. Dal bonifico devono obbligatoriamente risultare:
    - la causale del versamento
    - il codice fiscale del beneficiario della detrazione,
    - il numero di partita IVA o il codice fiscale del soggetto percipiente (a favore del quale il bonifico è effettuato).

    B) Per gli altri soggetti titolari di reddito d'impresa, non è stabilita una modalità obbligatoria di pagamento quindi può essere effettuato anche con assegno bancario, circolare, ecc.

Scopri tutti i vantaggi dell'abbonamento!

Affidati al servizio assistenza Beretta. Massima tranquillità per la tua caldaia. Ora garantita fino a 10 anni